Di limitazioni alle emissioni di formaldeide si parla già dagli anni’80. Ma è dagli inizi degli anni 2000 che i riflettori vengono puntati con forza sull’argomento, inaugurando un periodo di fervore normativo che sta segnando una direzione ben precisa per i mercati internazionali.

Dagli Stati Uniti alla Germania, sono diversi i Paesi che hanno varato delle normative specifiche sull’argomento. Normative che inevitabilmente hanno un’influenza significativa anche sulla quotidianità di chi opera nel mondo del legno, dell’arredo e della progettazione.

Le ultime novità arrivano ora dal Canada che, dal gennaio 2023, si doterà di una normativa propria, che riguarderà tutti i prodotti a base legno destinati a questo Paese.

Vediamo insieme di cosa si tratta.

CANFER_Normativa_Formaldeide_Canada

Come ormai abbiamo imparato bene, la formaldeide è un composto organico presente in natura in forma di gas.

Il fatto che questa sostanza si presti particolarmente bene a diverse applicazioni in ambito produttivo industriale, impone tuttavia delle limitazioni sull’emissione.

Il motivo di ciò va ricercato nel fatto che, essendo un fattore cancerogeno certo (come indicato nel 2004 dallo IARC (Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro) e potendo causare degli effetti indesiderati all’esposizione (come irritazione oculare, nasale, cutanea e del cavo orale, tosse, cefalea) può essere tollerato senza conseguenze solo per esposizioni al di sotto di un certo limite. Questo limite, indicato dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) è di 0,1 ppm (parti per milione).

COS’E la normativa CANFER

CANFER (CANadian Formadehyde Emission Regulation) è la nuova normativa canadese sul controllo delle emissioni di formaldeide.

Entrerà in vigore dai primi giorni di gennaio 2023 (a 18 mesi dalla pubblicazione sulla Gazzetta canadese, avvenuta il 01.07.2021).

CANFER nasce sull’esempio della normativa CARB/TSCA, valida negli Stati Uniti, di cui riprende in gran parte la forma e la sostanza.

L’EVOLUZIONE NORMATIVA dagli USA al CANADA

Nel 2009, in California, entra in vigore la normativa CARB, che è a tutti gli effetti la prima presa di posizione legislativa negli USA in relazione alle emissioni di formaldeide.

La norma si evolve in breve tempo in CARB2, imponendo dei limiti di emissione più restrittivi rispetto alla precedente normativa.

Nel 2018 entra in vigore la TSCA Title IV (EPA), che estende i limiti del CARB a tutto il territorio degli Stati Uniti. Anche in questo caso la normativa è tuttora in continua evoluzione.

Dal 22 MARZO 2024, nell’ambito della TSCA Title IV (EPA), entrerà infatti in vigore il limite di 0,05 ppm sui prodotti impiallacciati. Ciò comporterà l’obbligo di certificazione sul pannello impiallacciato e prevedrà l’obbligo di etichettatura del prodotto finito. I test andranno effettuati sui semilavorati non verniciati.

Contestualmente, nel vicino Canada, viene approvata la nuova normativa CANFER: dal 2023 in Canada si potranno importare o vendere pannelli e prodotti in legno composito solamente se tali prodotti rispettano i limiti di emissione di formaldeide previsti dalla normativa CANFER.

CANFER: LIMITI DI EMISSIONE

I limiti di emissione di formaldeide previsti dalla normativa CANFER sono gli stessi imposti da TSCA TITLE VI negli USA, ovvero:

CANFER_Normativa_Formaldeide_Canada

CANFER: ESENZIONI

Come accade nella normativa CARB2 / TSCA, anche CANFER prevede che alcuni materiali o prodotto non siano soggetti alle restrizioni imposte dalla norma. Tra questi:

  • Compensato curvo
  • Pannello lamellare (finger-joint)
  • Compensato strutturale
  • Imballaggi e pallets
  • ecc…

NOVITA’

Se restano invariati i limiti e le esenzioni, in cosa si differenzia la normativa CANFER rispetto alla corrispettiva statunitense?

Le novità riguardano principalmente due aspetti:

  • L’introduzione della “Dichiarazione di Certificazione”
  • Alcuni dettagli a livello di etichettatura

DICHIARAZIONE DI CERTIFICAZIONE

Il Canada non chiederà una nuova certificazione, ma chiede che il produttore di pannelli rediga una “dichiarazione di certificazione” se:

  • il prodotto è certificato TSCA Title VI
  • un certificatore terzo ha confermato per iscritto che il prodotto rispetta i requisiti previsti dalla CANFER.

La dichiarazione di certificazione deve essere redatta in inglese e deve contenere le seguenti informazioni:

  • Nome, indirizzo, telefono ed e-mail del TPC (certificatore terzo), che deve essere riconosciuto dall’Agenzia dell’ambiente degli Stati Uniti (EPA)
  • Il tipo di prodotto per il quale si applica la dichiarazione
  • La data in cui il requisito CANFER è stato soddisfatto

ETICHETTATURA

La principale novità a livello di etichettatura riguarda il fatto che questa deve essere redatta in doppia lingua inglese / francese.

Vengono poi definite alcune specifiche riguardo dimensione e colore dei caratteri in modo da rendere immediatamente identificabile l’etichetta stessa sulla superficie dell’imballo / prodotto.

PER SAPERNE DI PIU’

CANADA

Chi desiderasse ulteriori dettagli sulla regolamentazione CANFER, può facilmente far riferimenti alla documentazione ufficiale.

La regolamentazione è stata pubblicata dal Ministero dell’Ambiente Canadese il 7 luglio 2021 nella Gazzetta Canadese con i seguenti riferimenti: SOR/2021-148 – Canada Gazette, Part II, Volume 155, Number 4. Il testo si può trovare a questo link:

https://canadagazette.gc.ca/rp-pr/p2/2021/2021-07-07/html/sor-dors148-eng.html

Ulteriori dettagli sulla genesi della normativa, direttive sui test e molto altro sono disponibili sul sito del Governo Canadese a questo link:

https://www.canada.ca/en/health-canada/services/chemical-substances/other-chemical-substances-interest/formaldehyde.html

 

STATI UNITI

Chi desidera un riepilogo sull’argomento, con particolare riferimento all’evoluzione normativa negli STATI UNITI (CARB / CARB2 / EPA TSCCA Title VI), può trovare i dettagli nell’articolo qui sotto:

https://www.italignum.com/formaldeide-e-certificazioni-ignifughe-le-normative-di-riferimento-per-i-mercati-europei-e-usa/

 

GERMANIA

Se, invece, volete saperne di più sulla normativa UBA, entrata in vigore in Germania il 01.01.2020, potete prendere visione dell’articolo dedicato:

https://www.italignum.com/nuova-norma-sulla-formaldeide-per-il-mercato-tedesco-legge-uba/

© 2020 Italignum srl. Tutti i diritti riservati. | Siti Web Padova